SAL da seguire nel 2016 – SAL to follow in 2016

A Gennaio sono iniziati alcuni SAL interessanti. Non so ancora se quest’anno riuscirò a ricamarne almeno uno, ma intanto salvo gli schemi. Io ho partecipato solo una volta ad un SAL. E’ stato un grande aiuto ricamare in gruppo, soprattutto se si vuole realizzare un progetto grande. Il lavoro è distribuito nel corso dell’anno ed il ritmo è costante, avendo delle date da rispettare.

Some interesting SAL started this January. I like them, but I’m not sure to have time to embroider at least one. In the meantime I will save the patterns. I participated only once in a SAL. It has been a great help to embroider in a group, especially if the project is big. The work is distributed throughout the year and the pace is constant, having follow the deadlines.

alfabeti e ricami sal surprise noel 2014

Qui sopra una foto del mio ricamo finito. Il SAL era stato organizzato da Martine del blog Ladyfée & se Secrets e lo schema era di Sara Guermani.

Above a photo of my finished embroidery. The SAL was organized by Martine from Ladyfée & se Secrets and the pattern was by Sara Guermani.

sal

Per chi non conoscesse il significato dell’acronimo inglese SAL, Stitch-A-Long o stitch-along vuole dire letteralmente “ricamiamo insieme” o “ricamo lungo”. Si tratta di un progetto importante, spesso organizzato dal designer stesso, la cui esecuzione viene suddivisa in tappe e distribuita nel tempo. Il SAL può essere a pagamento o free, aperto a tutti o solo a coloro che si sono iscritti e la cadenza delle uscite può variare da settimanale fino a mensile.

A volte sono le singole ricamatrici che si accordano di ricamare un determinato schema acquistato. Questo tipo di SAL viene spesso proposto nei forum.

Vi è poi una variante chiamata Mystery SAL dove non si conosce il disegno finale, ma lo si scopre solo tappa dopo tappa.

Il grande successo è dovuto al fatto che si ricama in gruppo lo stesso schema, anche se si vive a chilometri di distanza. Ogni partecipante condivide i progressi e ci si scambia consigli e commenti. E’ un’occasione per conoscere nuove persone che condivido la stessa passione e magari imparare qualcosa di nuovo.

Al termine vengono mostrati i lavori finiti ed è molto interessante notare che malgrado lo schema sia identico per tutte, lo stile ed il gusto personale nella scelta dei filati, dei tessuti e delle finizioni rende ogni ricamo un pezzo unico ed originale.

For those unfamiliar with the meaning of the acronym SAL, it stands for Stitch-A-Long or stitch-along. Usually it concerns a big embroidery project. Often it’s organized by the designer himself and the execution is divided into several parts and spread over time. The SAL can be free or have a participation fee, it may be open to everybody or only to those who have registered. The charts may be published from weekly to monthly depending on the project.

Sometimes a small group of embroiderers decide to stitch together a certain pattern they have purchased. This type of SAL is often organized in forums.

There is also a variant called Mystery SAL. In this version the participants don’t know the final design and discover it only stage by stage.

The great success is due to the fact that the embroiderers work in a group, even if they live kilometers apart, sharing their progresses, ideas and comments. It’s an opportunity to get acquainted with new people who share the same passion and maybe learn something new.

At the end everybody shows the finished work and it is very interesting to see that despite the same pattern, the   personal style, taste, choice of yarns, fabrics and finishes makes each embroidery a unique original creation.

 

Joyful World SAL – by The Snowflower Diaries

Il primo SAL che vi segnalo s’intitola Joyful World ed è proposto da Maja sul suo blog The Snowflower Diaries. Si tratta di una sorta di calendario, nel quale ad ogni mese viene associato un animale diverso contornato da vegetazione. I nomi dei mesi possono essere ricamati in 7 lingue differenti, compreso l’italiano. Lo stile è Primitive molto popolare nell’ottocento, soprattutto nei paesi anglosassoni. Si tratta di disegni semplici, dove spesso le proporzioni e le prospettive non vengono rispettate.

The first SAL that I would like to point out is called Joyful World and is proposed by Maja on her blog, The Snowflower Diaries. It is a kind of calendar, in which each month is associated to a different animal surrounded by vegetation. The month names can be embroidered in 7 different languages. The style is primitive. This kind of drawings were very popular in the nineteenth century, especially in Anglo-Saxon countries. The designs are simple and the proportions and the perspective aren’t respected.

i mesi dell’anno – by Palkó-lap

Il secondo SAL è organizzato da Palkó e si trova sul suo blog, Palkó-lap. Anche qui i mesi sono proposti in diverse lingue e tra queste c’è l’italiano. L’insieme degli schemi compongono un sampler, ma potrebbero essere utilizzati anche per realizzare un calendario.  Questo SAL era già stato proposto l’anno scorso, ma quest’anno viene oggetto gratuitamente a tutti coloro che lo vogliono ricamare e le uscite sono mensili.

The second SAL is organized by Palkó on her blog, Palkó-lap. Also here the months can be stitched in different languages,  Italian included. The patterns together make a sampler, but they could make a nice head of a calendar. This SAL has been proposed last year, but this year it will be free for all those who want to stitch it. The single charts are published monthly.

 

DPC 2016 – by Randje per week

Questo SAL è un sampler ed è offerto da Annelies e Simone sul blog Randje per week. Lo schema è piuttosto grande ed è composto da ben 26.472 crocette! Le singole parti vengono pubblicate ogni 14 giorni. Mi piace perché è costituito da alfabeti di diversi caratteri e dimensioni che potranno essere usati anche per personalizzare biancheria o creare delle scritte.

This SAL is a sampler and is offered by Annelies and Simone on the blog Randje per week. The pattern is quite large and counts 26,472 stitches! The charts are published every 14 days. I like it because it has many alphabets in different sizes and fonts. The letters can be also used to customize bedding or create words.

 

Elégantes Monogrammes aux Roses – by Veronique

A proposito di lettere, Veronique del blog Avec des fils et des couleurs ha realizzato ed offre un bel corsivo maiuscolo con lettere piuttosto grandi.

Se siete interessati ai SAL che vi ho presentato, vi suggerisco d’iscrivervi alle rispettive newsletter dei blog per essere certi di non perdere nessuno dei prossimi post.

Tutti gli schemi che vi ho segnalato qui sopra sono offerti gratuitamente, ma ciò non vuole dire che non siano protetti da copyright. Per quanto riguarda l’uso degli schemi attenetevi quindi alle indicazioni delle singole disegnatrici.

Speaking of letters, Veronique of Avec des fils et des couleurs has created a nice alphabet with capital letters in italics. The characters are quite large.

If you are interested in one or more SAL, I suggest you to subscribe to the respective newsletters offered by the blogs, to make sure you don’t miss any upcoming post.

All patterns I have mentioned above are offered for free, but this doesn’t mean that the designs are not protected by copyright. Regarding the use of the charts, please follow the designer’s directions.

 

alfabetiericami corona

 

Annunci

Il Marquoir Sylvie Leloup di Marie-Françoise de Decker

Marquoir Sylvie Leloup – Trésor de boites à couture

Mi scuso per la lunga assenza. Appena possibile riprenderò a pubblicare. Intanto voglio segnalarVi il bellissimo marquoir di Sylvie Leloup offerto da Marie-Françoise de Decker sul suo sito.

Ad Aprile aveva chiesto alle sue lettrici di scegliere tra diversi schemi, che potete vedere qui. La maggioranza ha optato per questo originale modello dalla forma esagonale.

Lo schema misura 320 punti di larghezza e 180 d’altezza ed è offerto gratuitamente suddiviso in 12 parti .

Qui il link alla prima parte con tutte le informazioni per iniziare il ricamo

http://www.tresorsdeboitesacouture.fr/marquoir-sylvie-leloup-1/

Le parti successive possono essere facilmente recuperate scendendo verso il fondo della pagina principale.

Attualmente tutti gli schemi che lo compongono possono essere scaricati gratuitamente. In seguito il marquoir sarà disponibile in vendita nella sua boutique.

Io penso che utilizzerò questo modello per creare il coperchio di una scatola per il cucito. Con le lettere dell’alfabeto offerte con l’ultima parte dello schema, personalizzerò l’interno della ghirlanda centrale con le mie iniziali.

I apologize for the long absence. As soon as possible I’ll take up posting. Meanwhile I recommend you the beautiful marquoir by Sylvie Leloup offered by Marie-Françoise de Decker on her website.

In April she asked her readers to choose between different patterns (you can see them here). The majority voted for this original  hexagonal model.

The pattern is 320 stitches wide and 180 stitches heigh and it is divided into 12 parts. 

Here is the link to the first chart with all the information to start the embroidery

http://www.tresorsdeboitesacouture.fr/marquoir-sylvie-leloup-1/

Actually all the 12 charts can be downloaded for free. Soon the marquoir will be only available for sale in her boutique.

I will use this pattern for the lid of a sewing box and I will customize the central garland with my initials that come with the last chart. 

Alfabeti antichi – Historic alphabets

Gli alfabeti sono la mia passione. Mi piace personalizzare la biancheria con scritte ed iniziali. Il blog di Ramzi, patternmakercharts.blogspot.it è una miniera incredibile. Egli ha raccolto e digitalizzato decine di antichi libretti francesi, tedeschi e russi. Sul suo blog sono disponibili gratuitamente gli schemi, sia come scansione dell’originale, sia come schema ridisegnato, ma anche sotto forma di file per i programmi di punto croce, come Easy Cross, Pattern Maker, PCStitch e MacStitch.

La maggior parte dei soggetti sono lettere da ricamare a punto croce, mezzo punto o da utilizzare per il filet, ma esistono anche disegni per il ricamo tradizionale. Alcuni libretti sono poi dedicati agli schemi per bordure e tappezzeria.

Alphabets are my passion. I like to customize linen with letters and monograms. Ramzi’s blog, patternmakercharts.blogspot.itis an incredible goldmine. He offers dozens of digitized ancient French, German and Russian pattern booklets. The pages can be downloaded for free as a simple scanning of the original or as redesigned patterns, but they are also available as files for cross stitch programs, like Easy Cross, Pattern Maker, PCStitch, MacStitch.

The majority of patterns are letters. The charts are for cross-stitch, needlepoint and filet lace. A few albums have patterns for borders and tapestry. But there are also designs for traditional embroidery.

Nel blog 109 libretti sono della ditta Sajou. L’ideatore ed editore è Jacques Simon Sajou. Egli inizia la produzione nel 1838 nel centro di Parigi. I disegni sono brevettati e riscuotono subito un gran successo. Nel 1855 si contano più di un milione di modelli pubblicati. Egli apre anche una scuola laboratorio nella quale le ragazze ricevono un’istruzione ed imparano a ricamare. Sajou riceve diverse onorificenze e a 43 anni viene fatto Cavaliere della Legion d’onore per aver innalzato  i disegni per arazzi e ricami al rango di arte. Nel 1882 Jacques Simon Sajou muore, ma il suo marchio continua ad esistere fino al 1954. Dal 2005, i diritti legali sono detenuti da Frédérique Crestin-Billet, una collezionista di oggetti legati alla merceria e dei famosi libretti di ricamo, che ha riportato in vita la Casa Sajou.

Non si conosce quante siano effettivamente le edizioni degli album Sajou. Esistono diverse serie e sono caratterizzate dal colore dell copertina e dalla numerazione. La maggior parte delle copie attualmente in circolazione è stata pubblicata intorno e dopo il 1889. Esse portano infatti la dicitura “medaglia d’argento all’esposizione universale del 1889”. Alcune copie della serie arancione citano qualche medaglia conferita prima del 1855. Anche alcuni album verdi riportano delle medaglie e dovrebbero essere anteriori al 1860. Essi si riconoscono anche dallo spessore della carta e dal tipo di stampa.

On the blog there are 109 Sajou booklets. The designer and publisher was Jacques Simon Sajou. He began in 1838 in the center of Paris. The designs were patented and they immediately achieved success. In 1855 over one million albums had been sold. He also opened an atelier where girls got an education and learned to embroider. Sajou received several awards and at the age of 43 he was made Knight of the Legion of Honour for raising the tapestry and embroidery designs to the rank of art. In 1882 Jacques Simon Sajou died, but his company continues to exist until 1954. From 2005, the legal rights are held by Frédérique Crestin-Billet who brought back to life the renowned brand Sajou.

It is not known how many editions of the Sajou albums have been actually issued. There are different series and they are characterized by the color of the cover and the numeration. Most of the copies currently in circulation was published around and after 1889. They are marked with the lettering “Silver medal at the Universal Exposition of 1889”. Some copies of the orange series  have been awarded with medals and are dated before 1855. Also some green albums have received medals and should be dated prior to 1860. They can be also identified by the thickness of the paper and the type of printing.

Sul sito sono disponibili anche otto album editi e disegnati da Norbert Alexandre. Nel 1862 egli fonda la casa N. Alexander e Co. che pubblica album per uncinetto, maglieria, arazzi ed alfabeti. Esistono due diversi tipi di pubblicazioni, i libretti, da 4 o da 8 pagine,  e i manuali che hanno la copertina rigida. Le varie categorie si differenziano principalmente per la dimensione. Nel 1931 la casa editrice chiude.

On the site there are also eight albums published and designed by Norbert Alexandre. In 1862 he founded the Alexander N. and Co. He published albums for crochet, knitting, tapestry and alphabets. There are two different types of publications, booklets with 4 or 8 pages and manuals with a hardcover. The various categories differ mainly in size. In 1931 the publishing house closed.

 

Di Alexandre Rouyer sono presenti solo 5 libretti. Uno di questi è dedicato a scene religiose. Rouyer è un disegnatore di tessuti e produttore di accessori moda. Nel 1856 riprende la fabbrica di famiglia nel Marais e nel 1870 diventa editore e pubblica libri con alfabeti ed album per crochet, arazzi, ricamo bianco che renderanno la casa Rouyer famosa. Dopo la sua morte nel 1881, la casa passa a diversi successori, ma nel 1909 chiude.

I libretti Rouyer sono i primi ad introdurre la pubblicità nelle loro pagine. Non esiste una classificazione specifica e sono per lo più suddivisi per argomento.

There are only 5 booklets of Alexandre Rouyer and one of these has religious scenes. Rouyer is a textile designer and manufacturer of fashion accessories. In 1856 he regained the family factory in the Marais and in 1870 he started to publish books and albums with alphabets and charts for crochet, tapestry and white embroidery, popularizing the Rouyer brand. After his death in 1881, the company passed to several successors, but in 1909 it definitively closed.

Rouyer was the first to put advertisements inside the booklets. There is no specific classification of the albums and they are mostly divided by subject.

 

Nel blog si trovano anche dei libretti tedeschi. Alcuni di essi sono nati come materiale didattico per le scuole femminili di perfezionamento o come manuale scolastico per l’autoapprendimento. Questi album vengono spesso realizzati dai docenti stessi, che li pubblicano poi in prima persona. Tra gli autori troviamo Selma Schöne, insegnante presso l’istituto superiore femminile di Lipsia. Anna Messerschmidt e Clara Schöne, insegnati presso la scuola professionale per ragazze sempre a Lipsia. Il libretto di Clara Schöne è un’aggiornamento dell’edizione precedente edita da Selma Schöne.

Le pubblicazioni contengono gli schemi di alfabeti, monogrammi, iniziali, elementi decorativi e stemmi, tutti elementi che vengono utilizzati per personalizzare la biancheria.  In alcuni è stato aggiunto un  capitolo riguardante la realizzazione di calze fatte a maglia.

Tra i libretti tedeschi ci sono poi alcuni schemi antichi tratti da una vecchia pubblicazione edita dalla Protezione della Patria dei Grigioni, Svizzera. Gli schemi sono per il punto croce e riguardano bordi con animali e fiori nello stile tradizionale grigionese.

On the blog there are also German booklets. Some of them were educational materials for gilrs’ schools or books for self-study. These albums were often made by the teachers themselves, who published them in first person. Among the authors there are Selma Schöne, a teacher at the girls’ higher education institute in Leipzig, Anna Messerschmidt and Clara Schöne, both taught at a girls’ vocational school also in Leipzig. The booklet of Clara Schöne is an update of one previouly published by Selma Schöne.

The publications contain charts of alphabets, monograms, initials, decorations and emblems. They were used to customize the linen. Some had also a chapter about knitting socks.

Listed among the German booklets there are some ancient patterns taken from an old publication edited by the Heritage Society of the Grisons, Switzerland. The cross stitch charts are mostly borders with animals and flowers in the traditional style of this alpin region.

 

Fanno parte della raccolta di album antichi anche 7 libretti russi. Essi sono principalmente dedicati agli ornamenti tradizionali popolari, ma non mancano gli alfabeti, sia con caratteri in cirillico che dell’alfabeto latino.

Infine, alcuni fogli sparsi completano questa ricca raccolta di schemi antichi. Si tratta di schemi di Berlin work, principalmente pubblicati da Iris di Gratz e Hertz e Wegener di Berlino.

Furthermore, 7 Russian booklets are part of this historic album collection. They are mainly dedicated to traditional folk ornaments, but there are also alphabets with Cyrillic and Latin letters.

Finally some loose pages complete this rich collection of ancient patterns. This are Berlin work charts and had been mainly published by Iris, Gratz, and  Hertz and Wegener, Berlin.

Mi piacerebbe molto trovare una copia originale di questi libretti. Essi però sono pressoché introvabili o hanno raggiunto costi elevati, essendo ormai da anni molto apprezzati dai collezionisti. Per ora non mi resta quindi che attingere all’immensa raccolta di Ramzi…

Desidero ringraziare Valérie. Sul suo sito ho trovato molte informazioni relative ai libretti di schemi francesi.

I would love to find an original copy of these booklets. But they are almost impossible to find or have achieved high prices, since for years now they are highly prized by collectors. For now I can only use the immense collection of Ramzi …

I wish to thank Valérie. On her website I found a lot of information about the French booklets.

SAL agenda 2015 DMC

SAL Marie Carton

Anche quest’anno Carton-Marie e DMC Francia propongono un SAL di fine anno. La partecipazione è gratuita. Gli schemi vengono pubblicati sul blog delle DMC con cadenza settimanale.

La prima, la seconda, la terza e la quarta tappa sono già online. La quinta ed ultima parte uscirà il 4 Dicembre.

Se amate l’abbinamento punto croce e cartonaggio, vi suggerisco di guardare anche i SAL usciti in precedenza: calendario dell’avventocestino di pasquaminaudière (scatola a libro)vassoio di natalepannello di benvenuto.

separatore a&r

Also this year Carton-Marie and DMC France propose a SAL at the end of the year. Participation is free of charge. All the steps are published weekly on the DMC’s blog.

The first, the second, the third and fourth part are already online. The fifth and final part will be released December the 4th.

If you love the combination cross stitch and cartonnage, I suggest you look also these SAL: advent calendar, easter basket, minaudière (box), christmas tray, welcome panel.

alfabetiericami corona

Il primo post! – The first post

schema di Open House Miniature

L’inizio è sempre difficile… Come posso iniziare?

Comincierò con il mostravi un lavoro che devo ancora finire. Lo sto preparando per la casetta delle bambole di mia figlia Dada. Diventerà un piccolo cuscino. Lo schema è disegnato da Elisabeth Plain, una miniaturista ricca di talento e creativa. Sul suo blog Open House Miniatures potete trovare altri piccoli schemi offerti gratuitamente.

Per ricamare cose così piccole su una trama fine devo sovrapporre due paia di occhiali! Spero che gli occhi non ne soffrano troppo. Per fortuna un mini cuscino si ricama abbastanza in fretta!  😉

Ho tante cose da condividere con chi avrà piacere a seguirmi in questa nuova avventura: indirizzi, siti, schemi e i miei lavori e molto ancora…

Allora a presto! 🙂

Ersilia

separatore aer

The beginning is always hard… How can I start?

I will begin by showing you an unfinished work. I’m preparing it for my daughter’s doll house. It will become a small pillow. The chart is designed by Elisabeth Plain, a talented and creative miniaturist. On her blog Open House Miniatures you can find other small patterns to download for free.

In order to be able to see these tiny stitches, I have to use two pairs of glasses! I hope my eyes will not suffer too much. Fortunately, a mini pillow is quickly done!  😉

I have so many things to share with those who will be so kind to follow me in this new adventure: addresses, websites, patterns, my works and much more…

So see you soon! 🙂

Ersilia

alfabetiericami corona